lunedì 15 dicembre 2014

Archi, fiati ( legni e ottoni), dove son le percussioni?



Le classi quinte al Teatro la "Fenice" per scoprire il suono e le vibrazioni con l'Orchestra Filarmonica Marchigiana
Un viaggio all’interno del suono e dell’orchestra per conoscere, attraverso l’ironia e il divertimento, le varie famiglie strumentali: le loro specificità tecniche e timbriche, i loro caratteri espressivi. “Montare” e “smontare” la ricca tavolozza orchestrale fra corde, tubi e tamburi vibranti per scoprire come il suono si trasforma in musica, come la materia diventa forma: quella di Rossini, di Mozart, di Strauss, di Gershwin, autori di celebri brani che, come il popolare Tico-Tico e il divertente Die Wolf-Gangstersdel contemporaneo Mariani, mettono in luce le particolarità di ciascuna sezione strumentale componente l’orchestra.
Tutto questo vissuto, sotto la guida di un mediatore, in una dimensione di costante interazione fra pubblico ed esecutori.
Programma
G. RossiniIl Signor Bruschino:Ouverture
W. A. Mozart, Eine kleine Nachtmusik (Una piccola musica notturna), serenata per archi in sol magg. K. 525. I movimento: Allegro
J. StraussPizzicato Polka

- Tico-Tico, Elaborazione per quartetto di fiati (flauto, oboe, clarinetto, fagotto)
G. GershwinThe man I love / I got Rhythm, per brass ensemble e percussioni
M. MarianiDie Wolf-Gangsters

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Favolosi... Siete bravissimi, complimenti é stato bellissimo poter assistere al vostro concerto,
e credo che se ne farete altri non troppo distanti da casa mia, verrei volentieri ad ascoltare i vostri brani...
La cosa che mi è piaciuta di più del concerto
al teatro con alcune delle nostre classi è stato come spiegavate e come facevate capire a noi ragazzini... Grazie di tutto
spero di sentirvi suonare ancora!
Continuate così!!!

Anonimo ha detto...

Il concerto e' stato bello e mi sono divertito. Mi ha colpito soprattutto come erano sincronizzati gli strumenti. Mi piacerebbe vederne altri

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Un'esperienza davvero unica, spero di risentirvi suonare il prima possibile.

Anonimo ha detto...

È STATO BELLISSIMO SENTIRVI🎻🎻
E VORREI CHE QUESTO INCONTRO CAPITI
UN' ALTRA VOLTA🎻🎼🎼🎼🎻🎻🎻🎻
M.H❤️

Anonimo ha detto...

È STATO BELLISSIMO IL CONCERTO CLASSICO ❤️🎻
VORREI ASSISTERE A UN'ALTRO CONCERTO🎼🎻🎻
MI È PIACIUTO TANTO "PIZZICATO POLCA"🎻🎻🎻🎻🎻🎻🎻🎻🎼🎼🎼🎼🎼🎼❤️❤️
M.H✌️

Gabry ha detto...

Bellissimo,si può imparare (quasi)a suonare solo da li.È stato bellissimo,vorrei tornare in dietro nel tempo e ripeterlo.
Gabry

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...


A me è piaciuta molto l'orchestra e tutti i suoi strumenti : fiati,legni,ottoni e archi e il loro motto " Archi,fiati (legni e ottoni), dove son le percussioni?". Mi è piaciuto particolarmente l'ultimo brano che hanno suonato con l'aggiunta di un suono: lo sparo di una pistola.:)M.P

Anonimo ha detto...

il concerto e' stato molto bello hanno suonato tutti molto bene.
spero di rivederlo.
bravi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
V.C

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Bellissima, è un'esperienza da ripetere.Talmente bella che se si potesse tornare indietro la riascolterei!
G.